NEURODINAMICA CLINICA - NDS

Michael Shacklock ha proposto il concetto delle neurodynamics solutions NDS nel 1995 con il suo articolo sulla rivista britannica "Fisioterapia"  in cui attraverso capisaldi scientifici ha spiegato un aspetto fondamentale della pratica clinica in fisioterapia attraverso l'approccio della neurodinamica.

Il concetto NDS è stato sviluppato nel suo libro Neurodynamics Clinical 2005, Elsevier, Oxford, in cui tutto il corpo viene affrontato nella diagnosi e nel trattamento di molteplici sindromi muscoloscheletriche con una componente neurale.

"Mantieni l'entusiasmo, il sé creativo, capisci la scienza e preoccupati per i tuoi pazienti".

Ecco come Michael Shacklock parla di sè e della sua esperienza nel mondo della fisioterapia. Nel suo ruolo di Docente Internazionale ha come obiettivo quello di presentare la metodica NDS, ovvero le Neurodynamic Solution, un metodo riconosciuto a livello internazionale e che insegna personalmente tutto il mondo. "Questo è un metodo per imparare a classificare le disfunzioni neurodinamiche, valutare i diversi tipi di manifestazioni cliniche e selezionare le tecniche più efficaci per ciascun paziente"

Cos'è la neurodinamica?

Per me, la neurodinamica consiste nell'integrare il sistema muscoloscheletrico con il sistema nervoso: il lavoro combinato di entrambi determina la neurodynamics.
Cosa ci offre il metodo delle soluzioni neurodinamiche? "Sono molto entusiasta del metodo, perché offre soluzioni pratiche ai fisioterapisti che hanno la possibilità di selezionare una tecnica specifica per ogni paziente in base al problema clinico. "Abbiamo strutturato un corso eccellente e standardizzato che parla a livello internazionale!".

In cosa consiste la formazione nelle soluzioni neurodinamiche? La prima cosa che facciamo è decostruire la neurodinamica e quindi ricostruirla. Lo facciamo in un modo che il metodo possa essere applicato in modo flessibile. Analizziamo tutti i meccanismi in modo che il fisioterapista possa avere più informazioni e sviluppare più capacità nel prendere decisioni sui pazienti.

Cosa impareranno i partecipanti?

Neuroanatomia in generale e, soprattutto, nervi periferici, radici nervose e simili. Impareremo anche le tecniche in terapia manuale ed il ragionamento clinico.

"Uniamo gradualmente i punti e vediamo che c'è supporto per ciò che facciamo.

La neurodinamica sta diventando una parte fondamentale della fisioterapia e della terapia manuale, della medicina muscolo-scheletrica ed anche della parte biologica"

Come è stato strutturato il percorso di studi in Neurodinamica?

Il percorso completo si suddivide in due moduli: quadrante superiore e quadrante inferiore. Per ogni modulo abbiamo 2 livelli:

NDS Corso Quadrante Inferiore 1

NDS Corso Quadrante Inferiore 2

NDS Corso Quadrante Superiore 1

NDS Corso Quadrante Superiore 2

MICHAEL SHACKLOCK

Direttore e fondatore di Neurodynamic Solutions (NDS). Laureato in Fisioterapia nel 1980

presso l'Auckland Technical Institute, Master of Applied Science, University of South Australia 1993.

WhatsApp INVIACI UN MESSAGGIO ORA